UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MESSINA

 

VALUTAZIONE COMPARATIVA per titoli ed esami a n. 1 posto di ricercatore universitario settore scientifico-disciplinare VET/03 Facoltà di Medicina Veterinaria pubblicata nel supplemento della G.U., 4^ serie speciale, n. 55 del 12/07/2002

 

RELAZIONE CONCLUSIVA



La Commissione giudicatrice della valutazione comparativa di cui sopra composta da:

Prof. Giuseppe Piedimonte Presidente

Prof. Paolo Borghetti Componente

Dott. Valeria Grieco Componente-segretario.



ha svolto i sui lavori nei giorni:

I riunione: giorno 24.04.3 dalle ore 9.00 alle ore 11.30 (per via telematica);

II riunione: giorno 30.05.2003 dalle ore 9.00 alle ore 10.00;

III riunione: giorno 30.05.2003 dalle ore 10.30 alle ore 14.30;

IV riunione: giorno 31.05.2003 dalle ore 8.30 alle ore 10.15;

V riunione: giorno 31.05.2003 dalle ore 10.20 alle ore 10.30;

VI riunione: giorno 31.05.2003 dalle ore 11.00 alle ore 12.30;

VII riunione: giorno 31.05.2003 dalle ore 12.45 alle ore 13.30;

VIII riunione: giorno 31.05.2003 dalle ore 14.00 alle ore 14.30.

 

La Commissione ha tenuto complessivamente n. 8 riunioni iniziando i lavori il 24.04.2003 e concludendoli il 31.05.2003;

Nella prima riunione, effettuata per via telematica, la Commissione ha proceduto alla nomina del Presidente nella persona del Prof. Giuseppe Piedimonte e del Segretario nella persona del Dott. Valeria Grieco e stabilito le modalità e i criteri per procedere alla valutazione comparativa dei candidati. Inoltre ha formulato il calendario e le modalità di svolgimento delle prove di esame stabilendo l’esecuzione di una prima prova scritta su argomenti di caratteri generale relativi al campo di studio della Patologia Generale Veterinaria nell’ambito del SSD VET/03, di una seconda prova scritta su argomenti di carattere specifico nel campo di studio della Patologia Generale Veterinaria nell’ambito del SSD VET/03 ed una prova orale, compresa la verifica della conoscenza della lingua inglese.

Nella seconda riunione, la Commissione ha proceduto all’esame dei documenti, dei titoli scientifici e di altri titoli prodotti dal candidato sui quali ha formulato giudizi individuali e un giudizio collegiale (allegato A).

Nella terza riunione, la Commissione ha stabilito i titoli dei temi da proporre al candidato per lo svolgimento della prima prova scritta e ha provveduto all’appello nominale dell’unico candidato Dott. Alessandra Sfacteria, regolarmente identificata. Il Presidente ha dato lettura al candidato delle norme e degli adempimenti relativi all’espletamento del concorso, quindi lo ha invitato a sorteggiare il tema. Il candidato ha svolto la prima prova scritta nelle tre ore prestabilite.

Nella quarta riunione, la Commissione, ha stabilito i titoli dei temi da proporre al candidato per lo svolgimento della seconda prova scritta, e constatata la presenza del candidato Dott. Alessandra Sfacteria l’ha invitata a sorteggiare il tema. Il candidato ha svolto la seconda prova scritta entro l’ora prestabilita.

Nella quinta riunione, la Commissione ha proceduto alla riunione del buste contenenti gli elaborati del candidato in un’unica busta sigillata e siglata dai componenti della Commissione e conservata a cura del Presidente stesso.

Nella sesta riunione, la Commissione ha proceduto all’apertura delle buste e alla lettura e valutazione degli elaborati relativi alla prima e alla seconda prova scritta. Su ciascuna prova sono stati espressi giudizi individuali da parte dei singoli commissari e un giudizio collegiale (allegati B e B1).

Nella settima riunione, relativa alla prova orale, la Commissione ha stabilito dei quesiti relativi alle materie d’esame da porre al candidato che è stato invitato a sorteggiarne uno. La prova orale si è inoltre espletata su altri argomenti inerenti alle prove di esame e su una verifica della conoscenza della lingua inglese. Sulla prova orale sono stai espressi giudizi individuali da parte dei singoli commissari e un giudizio collegiale (allegato C)

Nell’ottava riunione, sulla base dei giudizi individuali e collegiali relativi a tutte le tre prove, la Commissione, all’unanimità, individua il vincitore (allegato D).

E’ dichiarato vincitore il Dott. Alessandra Sfacteria avendo ottenuto l’unanimità dei voti dei componenti della commissione giudicatrice.

Il Prof. Giuseppe Piedimonte Presidente della presente Commissione si impegna a consegnare tutti gli atti concorsuali (costituiti da tre copie dei verbali delle singole riunioni, dei quali costituiscono parte integrante i giudizi individuali e collegiali espressi su ciascun candidato, e tre copie della relazione riassuntiva dei lavori svolti) al responsabile del procedimento. Si impegna, altresì, a trasmettere, al responsabile del procedimento, il file relativo a tutti i verbali con floppy disk. 

Tutto il materiale concorsuale viene sistemato in plico chiuso e firmato da tutti i componenti la Commissione sui lembi di chiusura.

La Commissione viene sciolta alle ore 15,00.

 

Letto approvato e sottoscritto seduta stante.



La Commissione

PRESIDENTE Prof. Giuseppe Piedimonte ____________________________



COMPONENTE Prof. Paolo Borghetti ____________________________



SEGRETARIO Dott. Valeria Grieco ____________________________

ALLEGATO A

GIUDIZI SUI TITOLI E SULLE PUBBLICAZIONI

 

Candidato: Dott. Alessandra Sfacteria

LAVORI SCIENTIFICI PRESENTATI:

Musicò M., Interlandi C., Siracusano L., Macrì F., De Vico G., Sfacteria A., Cucinotta G.

Melanoma congenito in un bovino a mantello chiaro.

Praxis Veterinaria. Vol XX, 4:17-20, 1999.


Macrì B., Sfacteria A., Giannetto S., Navarra E., De Vico G.

Osservazioni anatomo-istopatologiche e al microscopio elettronico a scansione in corso di alcune parassitosi dei teleostei.

Bollettino Società Italiana di Patologia Ittica (S.I.P.I). Anno XII, 28:47-55, 2000.


Buemi M., Grasso G., Corica F., Calapai G., Salpietro F.M., Casuscelli T., Sfacteria A., Aloisi C., Alafaci C., Sturiale A., Frisina N., Tomasello F.

In vivo evidence that erythropoietin has a neuroprotective effect during subarachnoid hemorrhage

European Journal of Pharmacology, 392: 31-34, 2000.


Alafaci C., Salpietro F.M., Grasso G., Sfacteria A., Passalacqua M., Morabito A., Tripodo E., Calapai G., Buemi M., Tomasello F.

Effect of recombinant human erithropoietin on cerebral ischemia following experimental subarachnoidal hemorrage

European Journal of Pharmacology 406: 219-225, 2000.


Sfacteria A., Peretti V., Macrì D., De Vico G.

Utilizzo della Diff-Quikâ come metodo rapido per l’identificazione di Mixosporidi in sezioni istologiche.

Bollettino Società Italiana di Patologia Ittica (S.I.P.I). Anno XIII, 32:47-52, 2001.


A. Sfacteria, B. Cervasi, C. Bertani, M. Paiardini, G. Costantino, A. Piedimonte, G. De Vico

Messa a punto di modelli animali per la sperimentazione di strategie antineoplastiche innovative: il tumore mammario canino

Chirurgia Italiana, 53(6):857-868, 2001.





Grasso, M. Passalacqua, A. Sfacteria, A. Conti, A. Morabito, G. Mazzullo, G. De Vico, M. Buemi, B. Macrì, F. Tomasello.

Does the administration of recombinant human erythropoietin attenuate the S-100 protein level increase in the cerebrospinal fluid after experimental subarachnoid hemorrhage?

Journal of Neurosurgery, 96(3):565-570, 2002.


G. Grasso, M. Buemi, C. Alafaci, A. Sfacteria, M. Passalacqua, A. Sturiale, G. Calapai, G. De Vico, G. Piedimonte, F.M. Salpietro and F. Tomasello

Beneficial effects of systemic administration of recombinant human erythropoietin in rabbits subjected to subarachnoid hemorrhage.

Proceedings of the National Academy of Sciences of the United States of America (PNAS),; 99(8):5627-5631, 2002.


De Vico, A. Sfacteria, P. Maiolino, G. Mazzullo

Comparison of nuclear Morphometric parameters in cytologic smears and histologic sections of spontaneous canine tumours.

Veterinary Clinical Pathology, 31(1):16-18, 2002.


A Sfacteria, C. Bertani, G. Costantino, E. Catania, D. Macrì, F. Marino, G. Mazzullo

Il carcinoma mammario canino come modello di studio

Summa anno 19 n.°5:31-34, 2002.


A. Sfacteria, C. Bertani, G. Costantino, M. Del Bue, M. Paiardini, B. Cervasi, A. Piedimonte, G. De Vico

Cyclin D1 expression in pre-cancerous and cancerous lesions of the canine mammary gland.

Journal of Comparative Pathology (accepted for publication).



ABSTRACTS

Macrì B., Sfacteria A., Giannetto S., Navarra E., De Vico G.

Osservazioni anatomo-istopatologiche e al microscopio elettronico a scansione in corso di alcune parassitosi dei teleostei.

Abstract Book, VI Convegno Nazionale della Società Italiana di Patologia Ittica (S.I.P.I). Marsala (TP), 20-21 Maggio, 1999.


De Vico G., Macrì F., Sfacteria A., Peretti V.

Retrograde intussusception in a wild sea turtle (Caretta caretta).

Poster Presentation, 26th World Veterinary Congress

Lyon (France), 23-26 Settembre 1999.


Mazzullo G., Sfacteria A., Macrì B.

Mostruosità doppia in un agnello. Contributo casistico.

Abstract Book, Congresso Nazionale dell’associazione dei Patologi Italiani Veterinari (A.P.I.V.) - Napoli 4-6 Maggio, 2000.

Licata P., De Vico G., Sfacteria A., Naccari F.

Valutazione di metalli pesanti e delle alterazioni istopatologiche in cefali (Mugil auratus) del Lago di Ganzirri.

Giornata monotematica A.S.P.U.A. (Accademia Siculo-Calabra di Patologia Umana ed Animale- “F. Panebianco”) – A.A.T. (Animal Assisted Tharapies) -Siracusa 2-3 Giugno, 2000.


Licata P., Mercadante L., Passantino A., Toscano G., Sfacteria A., De Vico G., Naccari F.

Evaluation of heavy metals in muscles and gills of cephalus (Mugil auratus) in Ganzirri Lake-Messina (Italy).

Abstract Book, 18th Meeting of the European Society of Veterinary Pathology (ESVP)-Amsterdam (Holland), 19-22 Settembre, 2000.


Sfacteria A., Peretti V., Macrì D., De Vico G.

Utilizzo della Diff-Quikâ come metodo rapido per l’identificazione di Mixosporidi in sezioni istologiche.

Abstract Book, VII Convegno Nazionale della Società Italiana di Patologia Ittica (S.I.P.I) Riva del Garda (TN), 28-29 Settembre, 2000.


G. Mazzullo, D. Britti, M. De Majo, A. Sfacteria. D. Macrì, G. De Vico

Unusual clinical findings and pathological hepatic features in canine leishmaniasis.

Scientific Proceedings of 44th Annual Congress of BSAVA

(British Small Animal Veterinary Association) – ICC Birmingham (UK), 5-8 Aprile, 2001.


Sfacteria A., Costantino G., Paiardini M., Cervasi B., Bertani C., De Vico G.

Espressione della ciclina D1 nelle lesioni mammarie pre-neoplastiche e neoplastiche della cagna.

Abstract Book, Congresso Nazionale dell’Associazione dei Patologi Italiani Veterinari (A.P.I.V.)- Messina 27-28 Maggio, 2001.


A. Sfacteria, G. Costantino, F. Marino, G. Mazzullo, G. De Vico

Expression of tumour Necrosis Factor (TNF) in rodlet cells from pathological fish tissue: immunohistochemical study.

Abstract Book, First International Rodlet Cell Workshop

Ferrara (Italy), 14-16 Giugno, 2001.


A. Sfacteria, G. Costantino, M. Paiardini, B. Cervasi, C. Bertani, E. Catania, A. Piedimonte and G. De Vico

Cyclin D1 expression and cell proliferation in canine mammary tumours.

Abstract Book, 19th Meeting of European Society of Veterinary Pathology(ESVP)

Salonicco (Grecia), 25-28 Settembre, 2001.




A. Sfacteria, G. Costantino, G. Mazzullo, B. Macrì and G. De Vico

Tumour necrosis factor (TNF) - like expression in rodlet cells from pathological fish tissue: an immunohistochemical study.

Abstract Book, 19th Meeting of European Society of Veterinary Pathology

Salonicco (Grecia), 25-28 Settembre, 2001.


Mazzullo G., Macrì B., Sfacteria A., Pennisi M.G.

Contribution to the knowledge of feline leishmaniasis.

XX Meeting of European Society of Veterinary Pathology (ESVP). Grugliasco (TO) 18-21 Settembre, 2002.


ALTRI TITOLI

Titoli di carriera


Laurea in Medicina Veterinaria presso l'Università degli Studi di Messina con il massimo dei voti e la lode accademica, 26/02/1998


Dottorato di Ricerca (Ph.D.) in “Salubrità dell’ambiente Marino, Ittiopatologia e Qualità Igienico Sanitaria del Pescato” conseguito presso l'Università degli Studi di Messina, 14/02/2002



Titolare di Contratto di Ricerca dal titolo: Studio Immunoistochimico sull’espressione patologica delle molecole regolatrici del ciclo cellulare”. Dipartimento di Patologia, Malattie Infettive e Parassitarie e Ispezione degli Alimenti di Origine Animale. Facoltà di Medicina Veterinaria, Università degli Studi di Messina, Maggio 2002



Full Researchear presso “The Kenneth S. Warren Institute”, New York (USA) e “YALE University” New Haven, Connecticut (USA) per il progetto di ricerca dal titolo “Novel Therapeutics for Treatment of Nervous System Injury”, Giugno 2002


Attività didattica


Attività seminariale, lezioni ed esercitazioni teorico-pratiche delle discipline afferenti al SSD VET/03 per gli studenti del Corso di Laurea in Medicina Veterinaria dell’Università degli Studi di Messina (AA 1999-2002).


Attività di Tutor per la compilazione ed elaborazione di Tesi di Laurea in Medicina Veterinaria presso l’Università degli Studi di Messina.


Lezioni ed esercitazioni teorico-pratiche di Anatomia Patologica Veterinaria nella Scuola di Specializzazione in “Sanità animale, allevamento e produzioni zootecniche”. Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università degli Studi di Messina (AA 2000-2001).


GIUDIZI INDIVIDUALI:

Commissario Prof. Giuseppe Piedimonte


La candidata, dopo la laurea, ha prodotto in media un lavoro scientifico all’anno con fattori d’impatto piuttosto alti e tutti su argomenti di ricerca in cui il modello sperimentale è rappresentato da patologie spontanee, e/o sperimentalmente riprodotte, di rilevante interesse comparativo. Oltre a riviste internazionali con vari fattori d’impatto, la candidata ha collaborato a ricerche originali pubblicate in riviste di buon livello di divulgazione scientifica.

Il contributo più originale ed innovativo è l’identificazione di un ruolo terapeutico dell’eritropoietina nelle malattie acute vascolari del sistema nervoso. Il ruolo svolto dalla candidata è sempre facilmente enucleabile e ben definibile.

Direi che il peso operativo e il contributo ideativo della candidata, nel gruppo di ricerca in cui è inserita, cresce progressivamente nel tempo, dimostrando così una rapida maturazione scientifica. Il valore della ricerca svolta dalla dottoressa Sfacteria è anche testimoniato dalla qualità delle istituzioni in cui ha lavorato (la Yale University ad esempio) e dalle collaborazioni con ricercatori di grande peso in seno alla comunità scientifica internazionale. La dottoressa Sfacteria si è formata una ben definita esperienza didattica in seno al SSD VET/03, è dottore di ricerca in discipline pienamente inserite nell’ambito di tale SSD, tratta argomenti di studio e didattici coerenti con l’ambito disciplinare a cui si candida.

Il giudizio sul curriculum e sulle pubblicazioni scientifiche di Alessandra Sfacteria è altamente positivo.

Commissario Prof. Paolo Borghetti

La candidata presenta un numero di pubblicazioni scientifiche (n. 6 pubblicazioni su riviste internazionali con impact factor, n. 5 su riviste nazionali e n. 12 lavori sperimentali presentati a congressi nazionali ed internazionali) testimonianza di un’eccellente attività scientifica e da cui si evince originalità di argomenti e di metodologie inerenti all’ambito scientifico concorsuale.

In particolar modo va sottolineato il contributo apportato allo studio di neuropatologie di origine vascolare ed all’applicazione di innovative metodiche terapeutiche, risultati pubblicati su autorevoli riviste internazionali.

Il contributo individuale della candidata nei lavori presentati appare crescente nel tempo a testimonianza di una progressiva e coerente preparazione scientifica.

L’attività didattica svolta dalla candidata si è realizzata in seminari, attività integrativa ed attività tutoriale per l’elaborazione di tesi nel corso di Laurea Specialistica in Medicina Veterinaria nonché esercitazioni teorico-pratiche di Anatomia Patologica Veterinaria nell’ambito della Scuola di specializzazione in “Sanità animale, allevamento e produzioni zootecniche” della Facoltà di Medicina Veterinaria di Messina.

Il candidato nel 2002 ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in “Salubrità dell’ambiente marino, Ittiopatologia e Qualità igienico-sanitaria del pescato” presso l’Università di Messina.

Ad ulteriore valorizzazione dell’attività di ricerca della Dott.ssa Sfacteria va considerata la sua partecipazione a progetti di ricerca presso importanti istituzioni scientifiche americane quali la “The Kenneth S. Warren Institute” di New York e la Yale University di New Haven.

Sulla base di tale valutazione si esprime un giudizio molto positivo sul curriculum complessivo e sulle pubblicazioni scientifiche presentate dalla candidata.



Commissario Dott. Valeria Grieco


La produzione scientifica della candidata nel suo complesso appare originale ed in alcuni casi innovativa in particolare nei lavori sperimentali relativi ai modelli animali di neuropatologia.

L’apporto individuale del candidato è sempre ben enucleabile ed in taluni casi si può facilmente rilevare il contributo in termini di rigore metodologico che il candidato dà al gruppo di ricerca.

Le ricerche della candidata appaiono congrue rispetto al settore disciplinare e l’impact factor delle pubblicazioni, parametro di valutazione universalmente riconosciuto, è nella maggior parte dei casi piuttosto elevato collocando la produzione scientifica della candidata in un contesto internazionale molto apprezzabile. Si evince inoltre un’attività di ricerca costante sui principali argomenti scientifici a testimonianza della continuità di aggiornamento.

Dalla collocazione del nome della candidata tra gli autori delle pubblicazioni presentate appare chiaro che l’importanza dell’apporto scientifico della Dott.ssa Alessandra Sfacteria ha progressivamente acquisito sempre maggior peso nell’ambito della collaborazione con i gruppi di ricerca.

Alla luce delle suddette considerazioni si esprime un giudizio molto positivo sul curriculum complessivo della candidata e sull’attività scientifica testimoniata dalle pubblicazioni presentate.

GIUDIZIO COLLEGIALE DELLA COMMISSIONE

Il giudizio relativo al curriculum generale ed alle pubblicazioni, tenuto conto dei criteri di valutazione generali e specifici, tra cui l’originalità e l’innovatività della produzione scientifica, l’apporto individuale del candidato, la congruenza con le discipline comprese nel SSD VET/03, la rilevanza scientifica dei risultati ottenuti ed infine i titoli di ricerca e l’attività didattico scientifica svolta presso istituzioni italiane e straniere, è molto positivo.

 

 

LA COMMISSIONE



PRESIDENTE Prof. Giuseppe Piedimonte ____________________________



COMPONENTE Prof. Paolo Borghetti ____________________________



SEGRETARIO Dott. Valeria Grieco ____________________________


ALLEGATO B

GIUDIZI SULLA PRIMA PROVA SCRITTA

 

 GIUDIZI INDIVIDUALI:

Commissario  Prof. Giuseppe Piedimonte

L’elaborato dimostra che il candidato possiede una conoscenza ampia dei meccanismi patogenetici legati al controllo molecolare del ciclo cellulare. Da notare che molte delle conoscenza espresse derivano dalla consultazione di una letteratura molto recente ed estremamente qualificata nel settore.

Commissario Prof. Paolo Borghetti

Dalla trattazione chiara e completa del tema, il candidato dimostra ottime capacità descrittive e di sintesi associate ad approfondita conoscenza dell’argomento testimoniata da precisi riferimenti agli aspetti molecolari che sono alla base della patogenesi delle neoplasie.

Commissario Dott.ssa Valeria Grieco

Quanto esposto dal candidato dimostra un’ottima conoscenza dei meccanismi di oncogenesi. Tale conoscenza è suffragata dai diversi esempi citati relativi a malattie neoplastiche di rilevante interesse comparativo.

GIUDIZIO COLLEGIALE

Da quanto emerso dai singoli membri della Commissione giudicatrice il giudizio globale sull’elaborato del candidato è altamente positivo.



LA COMMISSIONE

PRESIDENTE Prof. Giuseppe Piedimonte ____________________________



COMPONENTE Prof. Paolo Borghetti ____________________________



SEGRETARIO Dott. Valeria Grieco ____________________________


ALLEGATO B1

GIUDIZI SULLA SECONDA PROVA SCRITTA

GIUDIZI INDIVIDUALI:

Commissario  Prof. Giuseppe Piedimonte

L’elaborato dimostra un’ottima conoscenza delle metodiche immunoistochimiche derivante, piuttosto chiaramente, dall’esperienza pratica oltre che da una buona formazione teorica nel campo delle metodiche analitiche.

Commissario Prof. Paolo Borghetti

Il candidato espone in maniera sintetica e precisa i protocolli metodologici di immunoistochimica indicandone, inoltre, i potenziali campi applicativi in ambito ittiopatologico.

Commissario Dott. Valeria Grieco

Quanto elaborato dal candidato dimostra completezza descrittiva e ottima conoscenza delle metodiche immunoistochimiche più moderne, nonché ipotizza nuovi campi di applicazione delle stesse in ittiopatologia



GIUDIZIO COLLEGIALE

La Commissione giudicatrice valuta positivamente il secondo elaborato del candidato.



LA COMMISSIONE



PRESIDENTE Prof. Giuseppe Piedimonte ____________________________



COMPONENTE Prof. Paolo Borghetti ____________________________



SEGRETARIO Dott. Valeria Grieco ____________________________



ALLEGATO C

GIUDIZI SULLA PROVA ORALE

GIUDIZI INDIVIDUALI:

Commissario  Prof. Giuseppe Piedimonte

Il candidato ha un’ottima padronanza dell’argomento di cui si è discusso durante la prova orale che verteva sull’apoptosi e sulle implicazioni dei meccanismi di morte cellulare programmata in alcune malattie del neurone. La padronanza della materia è chiaramente legata non solo a studi teorici ma anche ad un’attività di ricerca piuttosto intensa sugli argomenti. Il candidato ha inoltre un’ottima conoscenza della lingua inglese

Commissario Prof. Paolo Borghetti

Il candidato ha risposto in maniera chiara ed esauriente e con spirito critico alle domande poste relative sia al quesito sorteggiato che ad altri argomenti inerenti il settore di ricerca e le prove d’esame. Inoltre il candidato ha dimostrato ottima conoscenza della lingua inglese.

Commissario Dott. Valeria Greco

Il candidato ha risposto in maniera assai esauriente ai quesiti postigli dimostrando chiarezza, competenza e capacità di sintesi nell’esposizione di argomenti inerenti il settore di ricerca. La sua conoscenza della lingua inglese è risultata ottima.

GIUDIZIO COLLEGIALE

Nella prova orale il candidato ha dimostrato ottima chiarezza di esposizione, di conoscenza delle tematiche inerenti il settore di ricerca nonché di padronanza della lingua inglese.



LA COMMISSIONE

PRESIDENTE Prof. Giuseppe Piedimonte ____________________________



COMPONENTE Prof. Paolo Borghetti ____________________________



SEGRETARIO Dott. Valeria Grieco ____________________________

ALLEGATO D

GIUDIZI COMPLESSIVI DELLA COMMISSIONE

 

CANDIDATO: Dott. Alessandra Sfacteria



GIUDIZIO COMPLESSIVO

Il candidato ha dimostrato profonda conoscenza delle tematiche trattate nelle due prove scritte ed ha risposto in maniera esauriente a tutte le richieste di approfondimento e chiarimento effettuate dalla commissione nella prova orale. Ha dimostrato ottima padronanza di argomenti inerenti il settore di ricerca e, relativamente alla discussione sui lavori scientifici, ha mostrato spirito critico e buona conoscenza delle più moderne metodologie applicabili nella ricerca scientifica. Il candidato ha mostrato un'ottima padronanza della lingua inglese.





 LA COMMISSIONE


PRESIDENTE Prof. Giuseppe Piedimonte ____________________________



COMPONENTE Prof. Paolo Borghetti ____________________________



SEGRETARIO Dott. Valeria Grieco ____________________________