collegamento verso il sito principale della

inizio del contenuto della pagina

 

impieghi clinici della termografia

 

LA TELETERMOGRAFIA IN SENOLOGIA

 

indicazioni cliniche

gravidanza, traumi, cicatrici, mastite, cisti, fibroadenomi, mastopatia fibrocistica, lesioni pre-cancerose, cancro...

 

considerazioni cliniche

La TT è di grande aiuto nell'individuare la crescita veloce di cancri negativi in prognosi; infatti è spesso in grado di rilevare attraverso cambiamenti nella temperatura la presenza di un Ca al seno anche nell'assenza di segni clinici, radiologici ed ecografici.

 

La vascolarizzazione è un elemento molto importante nella diagnosi termografica oncologica. Quasi sempre un cancro mammario presenta una vascolarizzazione atipica non riscontrabile nelle altre patologie mammarie. Gli aspetti più frequenti, osservabili sono tre:

  1. immagini stellari;
  2. aspetti di amputazione vascolare;
  3. forme irregolari con uno o più tratti vascolari interrotti.

Un elemento importante per valutare una vascolarizzazione è dato dal fatto che, in genere, la vascolarizzazione di un cancro non scompare neppure con il raffreddamento più profondo, né cambia nei diversi periodi mestruali. L'importanza di questi aspetti vascolari dipende dal fatto che rappresentano l'unica caratteristica, a volte, di un cancro, dato che il tessuto circostante può essere isotermico con la restante mammella.

 

Una zona di ipertermia data dalla presenza di un cancro si può presentare come un punto caldo (hot spot), riguardante gran parte di un quadrante mammario, uno o più quadranti, oppure estendersi nel prolungamento mammario e nell'ascella omolaterale. È necessario distinguere tra un punto caldo vascolare ed un punto caldo avascolare, quest'ultimo è sicuramente più prognostico. Spesso si osservano punti caldi avascolari che hanno gradienti termici più bassi rispetto a punti caldi vascolari, ma se la differenza termica con i tessuti circostanti normali è alta, hanno grande valore semiologico. L'ipertermia data da un processo neoplastico è direttamente in rapporto al suo ritmo biologico di sviluppo. Un tumore a lentissima crescita si evidenzierà come zona di isotermia rispetto ai tessuti circostanti. Tumori a crescita veloce daranno differenze termiche molto alte (circa 3-4 gradi C), rispetto ai tessuti sani.

 

La TT risulta di valido aiuto nell'individuazione di processi metastatici e, altresì di quei tumori di piccola misura che hanno un alto valore termico ma sono impalpabili.

 

Il controllo termografico a distanza di tempo dopo mastectomia permette l'individuazione precoce di eventuali recidive.

 

 

esempi di applicazioni

  • ca mammella sx
  • ca mammella dx
  • mastectomia sx
  • mastopatia fibrocistica
  • tumore di Paget
  • papillomatosi florida

 

 

fine del contenuto della pagina

inizio dei collegamenti interni diretti

Links rapidi

> WebLab > Prenotazioni on-line agli esami di profitto > Sito Ufficiale della Facoltà di Medicina & Chirurgia

fine dei collegamenti interni diretti

inizio delle informazioni di pie' di pagina

Validato CSS | XHTML 1.0 Strict! - © Dipassi 2019 - Templates by StilisticaMente.com

fine delle informazioni di pie' di pagina e fine della pagina