DIDATTICA
(I ciclo – 2012)

 

 

Anche la III edizione del Corso “Donne, politica e istituzioni”, come già la precedente, è aperta alla partecipazione maschile. I/Le destinatari/e del percorso formativo sono infatti donne e uomini, e ciò merita di essere sottolineato. Quando, infatti, si parla di “genere” si cade spesso nell’equivoco che con questo termine ci si riferisca solo alle donne, quasi lo si volesse considerare sostitutivo della locuzione “condizione femminile”.


In realtà, come precisano chiaramente Saraceno e Piccone Stella (1996-98), «il concetto di genere, a differenza di quello di condizione femminile, non si limita a segnalare un’esperienza di subordinazione, o oppressione delle donne rispetto agli uomini, ma pone in modo radicale la questione della costruzione sociale dell’appartenenza di sesso. In secondo luogo nega la possibilità che la condizione femminile […] possa venire analizzata in modo isolato, separata da quell[a] maschile. […] Genere dunque, oltre che un codice binario, è anche un codice che implica reciprocità, dialettica costante tra le sue componenti di base».
Avvicinarsi agli studi di genere non significa dunque occuparsi di “cose di donne”, ma concedersi la possibilità di un approccio altro, smascherare il mito della neutralità scientifica e demistificare l’universalità del linguaggio maschile e del pensiero filosofico occidentale. Alla luce di tali considerazioni, l’idea di aprire il corso agli uomini per ragionare, uomini e donne insieme, su queste tematiche si ritiene possa essere solo fonte di arricchimento per entrambe le parti. Questa nuova edizione del corso intende essere da una parte un prolungamento delle due precedenti edizioni (2004/2007 e 2008/2009), che hanno avuto un buon riscontro e notevoli risultati, ma anche un work in progress volto a cogliere e soddisfare una domanda di competenza e di partecipazione utilizzando nuove metodologie didattiche.

Per le studentesse e gli studenti universitari il Senato Accademico ha deliberato
il riconoscimento da 6 a 9 CFU.

 

ARTICOLAZIONE DEL CORSO

 

 

Piano didattico del Corso “Donne, politica e istituzioni” 2012

Calendario delle attivitą formative 2012

 

 

Contenuti e articolazione del Corso per ciascuna edizione:

 

 

AREE TEMATICHE

ore

generali

 

 

1

Questione di genere: approccio storico

12

2

Le pari opportunità: teorie e prassi

12

3

Organizzazione e funzionamento delle istituzioni parlamentari e governative in Italia e in Europa: i sistemi di governance

8

4

L’ordinamento dello Stato italiano e sue articolazioni territoriali

14

5

Giurisprudenza nazionale e comunitaria sul principio dell’uguaglianza di genere

4

specifiche

 

 

1

Le politiche di genere: lavoro, formazione, welfare e conciliazione

10

2

Partiti, partecipazione politica e sociale, rappresentanza politica e di genere

10

3

Bilancio di genere

4

4

Teoria e prassi della comunicazione e nuovi media: genere e comunicazione

8

specifiche

 

 

A

Famiglie, maternità e differenze di genere

8

B

Politica, corpi e libertà femminile

10

C

Società multiculturali e politiche di integrazione

6

D

Politiche e strumenti per l’occupabilità delle donne nel Mezzogiorno

 

+

Giornata inaugurale e giornata conclusiva

6

+

Laboratorio di comunicazione

20

+

attività facoltative

 

 

Obbligo di frequenza   80%
Crediti Formativi Universitari riconosciuti: da 6 a 9 CFU