Corso di
LAUREA MAGISTRALE
in

giurisprudenza

 

 

 

Il corso di Laurea Magistrale in Giurisprudenza mira alla formazione di laureati che possano indirizzarsi alle professioni legali ed alla magistratura, oppure svolgere attività ed essere impiegati, in riferimento a funzioni caratterizzate da elevata responsabilità, nei vari campi di attività sociale, socio-economica e politica ovvero nelle istituzioni, nelle pubbliche amministrazioni, nelle imprese private, nei sindacati, nel settore del diritto dell’informatica, nel settore del diritto comparato, internazionale e comunitario (giurista europeo), oltre che nelle organizzazioni internazionali in cui le capacità di analisi, di valutazione e di decisione del giurista si rivelano feconde anche al di fuori delle conoscenze contenutistiche settoriali.

 

 

ORDINAMENTO DIDATTICO

 
I anno

I - SEMESTRE

cfu[1]

 II - SEMESTRE

cfu  
- Istituzioni di diritto romano 9 - Storia del diritto italiano I 6

- Economia politica, Economia aziendale, Statistica

5 - Diritto privato I 9

- Diritto costituzionale I + Diritto pubblico generale

9+3

- Scienza delle finanze e Politica economica

9
   

- Filosofia del diritto

(+ due moduli:  l’uno di Sociologia giuridica e l’altro di Informatica giuridica, comprensivo della prova di abilità informatica)

6+2+3
Totale  cfu  

61

 
II anno

I - SEMESTRE

cfu[1]

 II - SEMESTRE

cfu  
- Diritto privato II  8 - Diritto Internazionale 9
- Diritto tributario 6 - Diritto ecclesiastico 8

- Diritto del lavoro
(con un modulo di altra materia lavoristica)

**

- Diritto del lavoro
(con un modulo di altra materia lavoristica)[2]

8+6
- Linguaggio giuridico inglese[3] 3

- Insegnamento integrativo (a scelta dello studente)

6
Totale  cfu  

54


 

III anno

I - SEMESTRE

cfu[1]

 II - SEMESTRE

cfu  

- Diritto commerciale (articolato in due moduli:

Diritto commerciale I e Diritto commerciale II)

**

- Diritto commerciale (articolato in due moduli: 
Diritto commerciale I  e  Diritto commerciale II)
[4]

9+6

- Insegnamento affine: uno a scelta tra

·        Diritto agrario

  • Diritto della navigazione
8 - Diritto Penale I 12

Insegnamento integrativo

(a scelta dello studente)

6 - Diritto pubblico comparato 6
Diritto dell’Unione europea 9 Diritto privato delle Comunità Europee 6
Totale  cfu  

62

 

 

IV anno

I - SEMESTRE

cfu[1]

 II - SEMESTRE

cfu  

- Diritto processuale civile

(articolato in due moduli: parte generale parte speciale)

**

- Diritto processuale civile

(articolato in due moduli: parte generale parte speciale)[5]  

6+8

- Procedura penale

(articolata in due moduli: parte generale e parte speciale, e con un ulteriore modulo di Aspetti istituzionali ed organizzativi degli ordinamenti giudiziari)

**

- Procedura penale

(articolata in due moduli: parte generale e parte speciale, e con un ulteriore modulo di Aspetti istituzionali ed organizzativi degli ordinamenti giudiziari)[6] 

6+6+2
- Diritto Penale II 8 - Diritto civile I 8

- Insegnamento integrativo

(a scelta dello studente)

6 - Diritto amministrativo I 9
Totale  cfu  

59

 

V anno
 

I - SEMESTRE

cfu[1]

 II - SEMESTRE

cfu  
- Diritto costituzionale II 8 - Diritto civile II 8
- Diritto romano 5 - Diritto amministrativo II 9
-Storia del Diritto italiano II 8

- Insegnamento integrativo

(a scelta dello studente)

6

- Deontologia professionale,

Logica ed argomentazione giuridica e forense[7]

4 - Prova finale 10
Totale  cfu  

58

Altre conoscenze, tirocini, etc.

6

Totale

300

 

 


 

[1] CFU- Credito formativo universitario.

[2] Con possibilità di sostenere l’esame finale annuale in due esami semestrali distinti per ciascuno dei moduli.    

[3] E’ prevista alla fine del corso una prova idoneativa.

[4] Con possibilità di sostenere l’esame finale annuale in due esami semestrali distinti per ciascuno dei moduli.    

[5] Con possibilità di sostenere l’esame finale annuale in due esami semestrali distinti per ciascuno dei moduli

[6] Con prova idoneativa per il modulo Aspetti istituzionali ed organizzativi degli ordinamenti giudiziari, e con possibilità di sostenere l’esame finale annuale in due esami semestrali distinti per ciascuno dei moduli restanti.

[7] E’ prevista alla fine dei corsi una verifica contestuale con prove idoneative su ciascuna disciplina.