DIRITTO AGRARIO COMUNITARIO

Prof. ssa Marianna Giuffrida

Anno Accademico 2000-20001

Cd. 28

- La definizione giuridica di agricoltura negli ordinamenti italiano e comunitario: premessa; il criterio agro-biologico; la molteplicitÓ delle definizioni legali di agricoltura; il diritto agrario negli ordinamenti italiano e comunitario e nell'Accordo agricolo contenuto nel Trattato di Marrakech.

- Le fonti del diritto agrario comunitario: il diritto della ComunitÓ europea; efficacia ed applicazione del diritto comunitario nella giurisprudenza della Corte di Giustizia e della Corte costituzionale; l'adeguamento dell'ordinamento italiano al diritto comunitario; i poteri regionali ed il primato del diritto comunitario.

- Il superamento della nozione di i.a.t.p. nel diritto comunitario.

- Poteri delle parti e limiti derivanti dal diritto comunitario.

- Destino delle quote di produzione a fine rapporto.

- Gli interventi per il miglioramento fondiario e strutturale e la trasformazione dei terreno coltivato: Le riforme comunitarie delle strutture agrarie.

- Il mercato dei prodotti agricoli: le produzioni di massa (Commodities), i prodotti agricoli pi¨ qualificati e i prodotti di nicchia: dalla libera circolazione alla sicurezza del consumatore; il Trattato della ComunitÓ europea e l'organizza ione del mercato dei prodotti agricoli; l'O.C.M. nel settore dei cereali; l'O.C.M. nel settore lattiero-caseario; l'O.C.M. nel settore dello zucchero; l'O.C.M. nel settore della carne; l'O.C.M. nel settore degli ortofrutticoli; l'OCM nel settore delle banane; la politica comune nel settore della pesca; l'OCM nel settore del tabacco; l'OCM nel settore vitivinicolo; l'OCM nel settore del riso; l'OCM nel settore dei grassi; l'OCM in altri settori; le associazioni dei produttori agricoli e gli accordi interprofessionali.

- Il finanziamento della politica agricola comune.

- Stato e ComunitÓ nella gestione dei mercato dei prodotti agricoli.

TESTI CONSIGLIATI:

AA. VV., Trattato breve di diritto agrario italiano e comunitario diretto da Luigi Costato, Cedam, Padova, 2001.

AVVISO AGLI STUDENTI

Al fine del superamento della prova d'esame, per quanto concerne la parte relativa all'organizzazione comune del mercato dei prodotti agricoli, sarÓ sufficiente la conoscenza di due settori specifici.