DIRITTO INTERNAZIONALE DELLA NAVIGAZIONE

 Prof.ssa Piera RIZZO
Anno Accademico 2000-2001

 

Cod. 42

 

            I1 corso tratta taluni significativi profili del diritto internazionale della navigazione marittima e aerea.

-  Diritto internazionale della navigazione marittima

1. Le fonti di origine internazionale.

2. Le origini storiche del principio della libertą dei mari.

3. La libertą di navigazione nelle zone marittime sottoposte a giurisdizione nazionale.

3.1 I1 regime giuridico delle acque interne e l'accesso di navi straniere nei porti.

3.2 La navigazione internazionale nel mare territoriale, nella zona contigua, negli stretti e nelle acque arcipelagiche.

3.3 La navigazione internazionale sulle acque sovrastanti la piattaforma continentale e nella zona economica esclusiva.

4. La disciplina comunitaria dei traffici marittimi. La liberalizzazione del cabotaggio marittimo intracomunitario.

- Diritto internazionale della navigazione aerea

1. Le fonti di origine internazionale.

2.1 Un regime giuridico internazionale del volo.

2.1 La condizione giuridica dell'atmosfera. La Convenzione di Parigi del 1919 e la Convenzione di Chicago del 1944.

2.2 Le libertą tecniche e le libertą commerciali. I servizi aerei di linea e non di linea della navigazione aerea. L'accordo relativo al transito dei servizi aerei internazionali e quello sul trasporto aereo internazionale integrativi della Convenzione di Chicago. Gli accordi bilaterali di traffico.

2.3 L'Organizzazione internazionale per l'aviazione civile (ICAO). Gli Allegati tecnici ICAO.

2.4 Le zone di identificazione aerea.

2.5 La liberalizzazione dei traffici aerei nella CE.

 

Testi consigliati

 

1) TREVES, Il diritto del mare e l'Italia, Milano, 1995, pp. 3-62; 84-88.

2) BALLARINO-BUSTI, Diritto aeronautico e spaziale, Milano, 1988, pp. 48­104.

3) MUNARI, Il diritto comunitario dei trasporti, Milano, 1996, pp. 137-186.