DIRITTO FALLIMENTARE

Prof. Fabrizio Guerrera

Anno Accademico 1999-2000

PROGRAMMA

Profili generali - I presupposti soggettivi ed oggettivi del fallimento - L’apertura del fallimento e le problematiche connesse - La revoca del fallimento - Gli organi del fallimento - Gli effetti del fallimento - Effetti sul fallito - Effetti sui creditori - Effetti sugli atti pregiudizievoli ai creditori - Effetti su rapporti giuridici preesistenti - La gestione fallimentare e l’accertamento del passivo - La liquidazione e la ripartizione dell’attivo - la chiusura del fallimento - Il concordato fallimentare - La riapertura del fallimento - La riabilitazione - Il fallimento delle societÓ - Il concordato preventivo - L’amministrazione controllata - La liquidazione coatta amministrativa - L’amministrazione straordinaria delle grandi imprese in crisi.

TESTI CONSIGLIATI

L. Guglielmucci, Lezioni di diritto fallimentare, Giappichelli, Torino, ult. Edizione in commercio.

Lo studio delle procedure concorsuali minori (concordato preventivo, amministrazione controllata, liquidazione coatta amministrativa) potrÓ essere svolto sulla corrispondente parte di uno dei manuali consigliati per lo studio del diritto commerciale (Ferri, Buonocore, Campobasso). Lo studio dell’amministrazione straordinaria delle imprese insolventi deve essere svolto sul relativo testo di legge (d.lgs. 8 luglio 1999, n░ 270, in G.U. del 9 agosto 1999, n░ 185).

Ovvero, in alternativa:

S. Satta, Diritto fallimentare, CEDAM, Padova, ult. edizione in commercio, da pag. 1 a pag. 565;

Lo studio dell’amministrazione straordinaria delle grandi imprese insolventi deve essere svolto sul relativo testo di legge (d.lgs. 8 luglio 1999, n░ 270, in G.U. del 9 agosto 1999, n░ 185).

E’ indispensabile un’attenta consultazione del testo della legge fallimentare (r. d. 16 marzo 1942, n. 267) e delle leggi complementari: d.lgs. 8 luglio 1999, n░ 270, in G.U. del 9 agosto 1999, n░ 185, sull’amministrazione straordinaria delle grandi imprese insolventi, L. 21 febbraio 1991, n. 52, sulla cessione di crediti d’impresa, d.l. 31 dicembre 1996 conv. in l. 28 febbraio 1997, n. 30, sulla trascrizione del contratto preliminare.

Materiale e documentazione di aggiornamento sono disponibili presso l’ufficio fotocopie della Biblioteca della FacoltÓ.

N.B. - Per potere sostenere l’esame di Diritto Fallimentare occorre avere superato quello di Diritto Commerciale e di Diritto Processuale civile.