Convegno internazionale "Lo storicismo di Ilya Prigogine"


 

 

 

 

In occasione del centenario della nascita di Ilya Prigogine, nelle giornate del 14 e 15 dicembre 2017, si è svolto, presso il dipartimento di scienze cognitive, psicologiche, pedagogiche e degli studi culturali, un convegno internazionale dedicato alla figura dell'illustre scienziato di origine russa, intitolato “Lo storicismo di Ilya Prigogine”.




 

Giovedì 14 dicembre ore 9.00-13.00 

Saluto delle autorità

Presentazione del Convegno: Giuseppe Gembillo

 

Presiede: Giuseppe Giordano

- Giuseppe Gembillo, Prigogine e la "riscoperta" della Termodinamica

- Fabiana Russo, Tra Essere e Divenire

- Annamaria Anselmo, Ilya Prigogine "fonte scientifica" di Edgar Morin

- Bruna Valotta, La scienza della complessità di Ilya Prigogine. Per un'ontologia del divenire

- Francesco Crapanzano, Lo 'scalpo' di Laplace e la 'diserzione' della complessità: la querelle Prigogine –Thom sul determinismo

- Maria Laura Giacobello, Dal disincantamento del mondo alla storicizzazione della natura: la scommessa di Prigogine come via attuale per l'etica

- Roberta Lanfredini, Il tempo del vivente. La metamorfosi della scienza in Ilya Prigogine

 

Intervista a Edgar Morin

 

Discussione

 

Giovedì 14 dicembre ore 16.00-19.00

Presiede: Giuliana Gregorio

- Giuseppe Giordano, Prigogine e l'apologia scientifica della cultura umanistica

- Paola Ricci, Sull' irreversibilità del tempo. Il contributo filosofico di Ilya Prigogine

- Gaetano Giandoriggio, Benedetto Croce e Ilya Prigogine

- Edvige Galbo, Il ruolo costruttivo dell'irreversibilità. Alcune riflessioni su Alberto Burri a partire da Prigogine

- Marina Pagliaro, Ilya Prigogine e la Teoria dei Sistemi: le influenze filosofiche e scientifiche ne La Nuova Alleanza"

- Cesare Natoli, Prigogine e la musica

- Gaspare Polizzi, Prigogine lettore di Serres. La dinamica da Leibniz a Lucrezio"

- Mauro Ceruti, Le radici del vivente. La storia nell'universo fisico chimico

- Alexandre De Pomposo, Prigogine y la complejidad como forma

 

Discussione

 

Venerdì 15 dicembre ore 9.00 - 13.00

 Presiede: Annamaria Anselmo

 -Adele Foti, Vita ed evoluzione nel pensiero scientifico e filosofico di Ilya Prigogine

- Vincenzo Surace, Il ritorno del tempo all'interno della spiegazione scientifica

- Giuliana Gregorio, Prigogine e Heidegger

- Franco Coniglione, Le radici antiche della Nuova Alleanza

- Salvo Vasta, Folgorazione, non linearità, complessità. Il "caso" Konrad Lorenz. Consonanze con Prigogine

- Fabio Gembillo, Perché la scienza di Prigogine ha bisogno di un'etica

- Roberto Passante, La freccia del tempo

- Luisa Damiano, L'euristica dialogica dell''alleanza' tra uomo e natura

 

Discussione

 

Venerdì 15 dicembre ore 16.00 – 19.00

Presiede: Giuseppe Gembillo 

- Antonella Chiofalo, Prigogine: la svolta teoretica ed epistemologica delle strutture dissipative

- Giovanna Costanzo, Prigogine tra Scienza e filosofia: le ragioni di un dialogo

- Angela Verso, La potenza creatrice del tempo

-  Flavia Stramandino, Storia, storie, punti di biforcazione: percorsi verso la Nuova Alleanza

- Enrico Giannetto, Prigogine e la concezione termodinamica della Natura

- Fritjof Capra, Il ruolo creativo del Caos

 

Discussione

 

Comitato organizzatore

Giuseppe Gembillo, Giuseppe Giordano, Annamaria Anselmo, Luisa Damiano, Antonella Chiofalo, Francesco Crapanzano, Fabio Gembillo, Fabiana Russo, Bruna Valotta

 

 

Statistiche