facoltà di
INGEGNERIA
salita Sperone 31 98166 S. Agata - Messina
web: http://ww2.unime.it/ingegneria
CORSO di LAUREA in
INGEGNERIA CIVILE

Presidente : Prof. Antonino D'Andrea


GEOTECNICA

PROGRAMMA

DIARIO di ESAMI

ORARIO delle LEZIONI

PRENOTAZIONI ESAMI


PROGRAMMA di GEOTECNICA

Corso di Laurea in: INGEGNERIA CIVILE
A. A. 2001-2002
Docente: Prof. Ing. Sebastiano Rampello

________________

INTRODUZIONE AL CORSO

La GEOTECNICA Ŕ una disciplina che studia, su basi fisico-matematiche, la risposta di un volume di terreno ad un sistema di azioni esterne provocate da strutture in elevazione, scavi o variazioni delle condizioni idrauliche al contorno.

E' di norma necessario valutare la sicurezza di un'opera nei riguardi di un meccanismo di collasso che coinvolga il terreno e prevedere gli spostamenti che l'opera subisce per effetto della deformabilitÓ dei terreni; inoltre, pu˛ essere importante stimare le sollecitazioni a cui Ŕ soggetta la struttura per effetto dell'interazione con il terreno.

Il corso di GEOTECNICA si propone di fornire agli allievi gli strumenti fondamentali per comprendere e analizzare i problemi pi¨ frequentemente incontrati nelle opere interagenti con il terreno.

Il corso Ŕ diviso in due parti. Nella prima vengono esposti i fondamenti della Meccanica delle Terre, che costituiscono gli strumenti essenziali per affrontare razionalmente i problemi geotecnici. La seconda parte Ŕ dedicata all'analisi dei problemi applicativi piu importanti fra quelli di interesse per la Geotecnica. Fra questi figurano le opere di fondazione, alle quali Ŕ dedicata una parte importante del corso, le opere di sostegno e i problemi di stabilitÓ di pendii naturali e fronti di scavo.

Le esercitazioni prevedono la risoluzione di problemi di carattere applicativo, come la caratterizzazione geotecnica di un deposito naturale, il progetto e la verifica della stabilitÓ di fondazioni superficiali e profonde, il calcolo dei cedimenti e la previsione del loro decorso nel tempo, il progetto e la verifica della stabilitÓ delle opere di sostegno.

 

PROGRAMMA DEL CORSO

A. ELEMENTI DI MECCANICA DELLE TERRE

1. NATURA E COSTITUZIONE DELLE TERRE

Origine dei terreni, ambiente di deposizione, mineralogia
Struttura e interazione tra le fasi
Sistemi di classificazione: analisi granulometrica, limiti di Atterberg

2. STATI DI TENSIONE E DEFORMAZIONE NELLE TERRE

Stati di tensione e deformazione in un continuo (richiami)
Elementi di meccanica del continuo per mezzi plurifase: principio delle tensioni efficaci
Rappresentazione degli stati di tensione e deformazione e della loro evoluzione
Calcolo delle tensioni in condizioni litostatiche - fenomeni di capillarità

3. MODELLAZIONE DEL COMPORTAMENTO MECCANICO DELLE TERRE

Il modello di mezzo elastico
Il modello di mezzo plastico perfetto ed elasto-plastico incrudente
Criteri di resistenza
Condizioni drenate e condizioni non drenate

4. COMPORTAMENTO MECCANICO E DETERMINAZIONE DEI PARAMETRI

4.1 PROVE DI LABORATORIO
Compressibilità dei depositi naturali in condizioni monodimensionali
Resistenza al taglio in termini di tensioni efficaci
Resistenza al taglio in termini di tensioni totali
Caratteristiche di deformabilità

4.2 INDAGINI IN SITO
Perforazioni di sondaggio e prelievo di campioni indisturbati
Prove in sito: prove penetrometriche e prove scissometriche
Misure in sito di pressione interstiziale e di spostamenti


B. APPLICAZIONI

5. PERMEABILITÀ E MOTI DI FILTRAZIONE

Richiami di idraulica: carico idraulico, gradiente idraulico, portata e velocità di filtrazione
Moti di filtrazione in regime stazionario: equazione di governo, soluzioni disponibili, effetti della filtrazione sullo stato tensionale
Moti di filtrazione in regime vario: equazione di governo, teoria della consolidazione monodimensionale, isocrone della pressione interstiziale

6. OPERE DI SOSTEGNO

Stati di equilibrio limite, teoria delle spinte (Rankine e Coulomb)
Tipologie e aspetti tecnologici delle strutture di sostegno
Muri di sostegno: analisi delle condizioni di sicurezza
Paratie a sbalzo e ancorate: analisi delle condizioni di sicurezza

7. FONDAZIONI SUPERFICIALI

Tipologie e aspetti tecnologici
Carico limite di una fondazione superficiale
Tensioni indotte dai carichi superficiali
Calcolo dei cedimenti e danni indotti dai cedimenti differenziali

8. FONDAZIONI PROFONDE

Tipologie e aspetti tecnologici
Carico limite di pali soggetti a carichi verticali
Carico limite di pali soggetti a carichi orizzontali
Calcolo dei cedimenti di un gruppo di pali

9. CENNI ALLA ANALISI DI STABILITÀ DEI PENDII

Metodi dell'equilibrio limite
Tipologie degli interventi di stabilizzazione

10 ESERCITAZIONI APPLICATIVE

Svolgimento in aula di problemi applicativi relativi agli argomenti trattati a lezione. Introduzione delle tracce e assistenza agli studenti durante lo svolgimento degli esercizi

 


| Bacheca di FacoltÓ ||  WEB Mail || HOME Facoltà || HOME C.d.L. |